fbpx
 

La nostra storia

Da un incontro casuale a un’idea geniale

LETTERA di presentazione dedicata ai neofiti,ai curiosi,agli appassionati,agli intenditori.

Tutto è cominciato in un incontro di lavoro da cui è nata un’ amicizia tra Fulvio e Roberto, complice il vino, grande veicolo di socializzazione e di progettualità. Roberto è rimasto immediatamente affascinato da questo mondo, poiché l’incontro è avvenuto in un luogo magico e incantevole dove due personaggi ricchi di storia,di cultura e di esperienza producono vino. Da quel momento ha cominciato a coltivare il sogno di iniziare un percorso enoico ed è riuscito a mettere insieme un gruppo di amici dalle realtà differenti : tre aziende produttrici con tipologie di vini diversi e complementari,spaziando dal territorio del Roero (Canale),alle colline delle Langhe storiche (Diano d’alba),fino alle colline delle Langhe Monregalesi (Vicoforte).

Giacomo Barbero – Canale

Il mio rapporto stretto con le vigne e con il vino ha origini recenti sebbene io reincarni la continuazione della tradizione alla quarta generazione. Tutto nacque infatti alla fine del 1800 dal mio bisnonno Giorgio Barbero in una piccola cascina in località San Grato di Valpone,frazione di Canale e dall’ottobre del 2015 ho iniziato io a gestire il mio primo vigneto di 3 ettari situato a Valmaggiore,nel comune di Vezza d’Alba,cuore del Roero. All’inizio del 2016 ha preso quindi vita l’Azienda agricola GIACOMO BARBERO e contestualmente il primo raccolto che permetterà di imbottigliare già i primi vini nel 2017. La produzione comprende la Favorita,l’Arneis,la Barbera e il Nebbiolo e da qui,grazie anche alle caratteristiche del terreno, uniche nel suo genere,il mio intento è e rimarrà quello di proporre un vino che rispecchi tali peculiarità.

Giacomo Barbero – Canale

Il mio rapporto stretto con le vigne e con il vino ha origini recenti sebbene io reincarni la continuazione della tradizione alla quarta generazione. Tutto nacque infatti alla fine del 1800 dal mio bisnonno Giorgio Barbero in una piccola cascina in località San Grato di Valpone,frazione di Canale e dall’ottobre del 2015 ho iniziato io a gestire il mio primo vigneto di 3 ettari situato a Valmaggiore,nel comune di Vezza d’Alba,cuore del Roero. All’inizio del 2016 ha preso quindi vita l’Azienda agricola GIACOMO BARBERO e contestualmente il primo raccolto che permetterà di imbottigliare già i primi vini nel 2017. La produzione comprende la Favorita,l’Arneis,la Barbera e il Nebbiolo e da qui,grazie anche alle caratteristiche del terreno, uniche nel suo genere,il mio intento è e rimarrà quello di proporre un vino che rispecchi tali peculiarità.

Lorenzo Bolla – azienda Agricola Biologica – Diano d’Alba

La nostra è una piccola azienda a gestione familiare e nel 2000 abbiamo scelto di passare al biologico,innanzitutto come scelta di vita personale, dettata non solo dall’amore per la nostra terra e per il nostro lavoro che di quella terra è intriso,ma anche dalla tutela del nostro benessere : benessere, cioè “stare bene”, esistere bene”, assicurandoci il diritto di lavorare e vivere bene, in un terreno sano che dia frutti buoni. Di conseguenza si tratta di una scelta che si riflette sul consumatore,a cui siamo in grado di offrire prodotti che “fanno bene”, coltivati con amore e nel massimo rispetto dell’ambiente. La nostra pretesa non è quella di avere un vino perfetto, ma quella di avere un vino buono, salubre e che dia soddisfazione non solo al palato, ma anche al corpo e allo spirito.

Lorenzo Bolla – azienda Agricola Biologica – Diano d’Alba

La nostra è una piccola azienda a gestione familiare e nel 2000 abbiamo scelto di passare al biologico,innanzitutto come scelta di vita personale, dettata non solo dall’amore per la nostra terra e per il nostro lavoro che di quella terra è intriso,ma anche dalla tutela del nostro benessere : benessere, cioè “stare bene”, esistere bene”, assicurandoci il diritto di lavorare e vivere bene, in un terreno sano che dia frutti buoni. Di conseguenza si tratta di una scelta che si riflette sul consumatore,a cui siamo in grado di offrire prodotti che “fanno bene”, coltivati con amore e nel massimo rispetto dell’ambiente. La nostra pretesa non è quella di avere un vino perfetto, ma quella di avere un vino buono, salubre e che dia soddisfazione non solo al palato, ma anche al corpo e allo spirito.

Angioletta E Massimo Martinelli – Tenuta Bricco Mollea – Vicoforte

L’antico cascinale è circondato da vigneti per la produzione di DOGLIANI DOCG ASSANEN e LANGHE NEBBIOLO DOC VUREI, mentre una produzione limitata di BAROLO DOCG proviene dal territorio di La Morra. Questa azienda, fortemente familiare nasce come progetto del “buen retiro”, dopo una vita dedicata per lui al vino, per lei all’insegnamento della fisica, coniugando l’esperienza del passato con il desiderio di creare qualcosa di autentico, libero da condizionamenti, per il piacere di divertirsi lavorando. Sempre lui : esperto di vino,fondatore con lo zio Renato delle Cantine Ratti di La Morra, dove ha prestato la sua opera per 40 anni, grande estimatore di Barolo, divulgatore, scrittore (“il Barolo come lo sento io”), testimone della storia eno-gastronomica di Langa, vista con l’occhio dell’artista, pittore e ceramista, allievo spirituale di Pinot Gallizio. Lei, dopo una vita dedicata all’insegnamento della fisica decide di assecondare la sua anima creativa attraverso l’arte, la moda, il design, diventando di fatto la musa ispiratrice di Bricco Mollea. Praticamente un percorso alla rovescia, dal grande al volutamente piccolo.

Angioletta E Massimo Martinelli – Tenuta Bricco Mollea – Vicoforte

L’antico cascinale è circondato da vigneti per la produzione di DOGLIANI DOCG ASSANEN e LANGHE NEBBIOLO DOC VUREI, mentre una produzione limitata di BAROLO DOCG proviene dal territorio di La Morra. Questa azienda, fortemente familiare nasce come progetto del “buen retiro”, dopo una vita dedicata per lui al vino, per lei all’insegnamento della fisica, coniugando l’esperienza del passato con il desiderio di creare qualcosa di autentico, libero da condizionamenti, per il piacere di divertirsi lavorando. Sempre lui : esperto di vino,fondatore con lo zio Renato delle Cantine Ratti di La Morra, dove ha prestato la sua opera per 40 anni, grande estimatore di Barolo, divulgatore, scrittore (“il Barolo come lo sento io”), testimone della storia eno-gastronomica di Langa, vista con l’occhio dell’artista, pittore e ceramista, allievo spirituale di Pinot Gallizio. Lei, dopo una vita dedicata all’insegnamento della fisica decide di assecondare la sua anima creativa attraverso l’arte, la moda, il design, diventando di fatto la musa ispiratrice di Bricco Mollea. Praticamente un percorso alla rovescia, dal grande al volutamente piccolo.

La diversità fra queste tre aziende,lo spirito innovativo della gioventù e la saggezza dell’esperienza sono la carta vincente per la crescita di questo nuovo e-commerce,ideato e coordinato con grande maestria da Roberto che è passato dal sogno a questa nuova realtà:la piattaforma “le 3 cantine”

Cultura, tradizione e territorio